Ormai anche i muri sanno che durante la guerra fredda decine di politici, imprenditori e giornalisti prendevano soldi dal nemico sovietico. La commissione d’inchiesta parlamentare Mitrokhin, ha cercato, tra mille difficoltà e ostracismi, di fare chiarezza su quella pagina nera della storia patria. Oggi, la commissione presieduta dal Senatore Guzzanti è sottoposta, da parte della sinistra e dei media amici, ad una vergognosa campagna di delegittimazione, orchestrata proprio da quell’agente Mortadella che dovrebbe chiarire più di qualche dettaglio dei suoi rapporti d’oltrecortina. Alexander Litvienko, l’ex spia russa morta per avvelenamento a Londra, è stato vice capo del dipartimento del FSB, erede del disciolto KGB, fino al 2001 quando entrò in conflitto con il Presidente Putin, e dovette fuggire dalla Russia. Il suo capo, il generale Trofimov, gli sconsigliò vivamente di cercare asilo in Italia perchè molti politici italiani da decenni collaborano con i servizi segreti russi, in particolare citò Prodi come “il nostro uomo in Italia”. Come se non bastassero queste incredibili accuse, riportate anche al parlamento europeo da un deputato inglese, chi non ricorda quando, nel 1977, mentre si cercava disperatamente Moro in tutta Italia, apparve un’intervista a Prodi il quale dichiarava che in una seduta spiritica gli erano apparse le parole “Gradoli” e un numero 79. Successivamente si scopri’ che le Bierre, con il sostegno dei servizi russi, avevano tenuto prigioniero Moro esattamente a quel numero di Via Gradoli, subito dopo, ovviamente, Moro fu spostato e poi ucciso. Che dire poi del regalo che nel 1997 l’allora premier Prodi, fece al compagno Milosevic comprandogli, tramite Telecom Italia, il 30% di Telekom Serbia, per una cifra che definire esagerata è poco, 450 milioni di euro, oppure degli stretti rapporti tra la società di Prodi, Nomisma, e l’istituto Plehanov, ovvero la sezione economica del Kgb. Insomma di domande a cui rispondere ce ne sarebbero a bizzeffe, ma l’agente Mortadella non ricorda, non c’era o, visto che gli riesce molto bene, dormiva.

Annunci