Sua Eccellenza il Ministro Segretario di Stato alla Giustizia, Clemente Mastella, ha firmato il decreto volto a concedere la grazia ad Ovidio Bompressi. L’ex di Lotta Continua stava scontando una pena definitiva a 22 anni di reclusione, in quanto ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio del commissario Calabresi.
In questo provvedimento ci sono almeno due ingiustizie. La prima nei confronti delle vittime del terrorismo e dei loro parenti. La seconda ingiustizia riguarda tutti quei detenuti che nelle medesime condizioni di Bompressi hanno chiesto la grazia e se la sono vista negare.

Annunci